Libertà di espressione, censori e gnofe

Più volte, ultimamente, ho effettuato il login in questo mio spazio telematico con la volontà di scrivere qualcosa. Ho buttato giù le prime righe – proprio come sto facendo ora – ma a un certo punto qualcosa, qualcuno m’ha arrestato. Ho selezionato tutto affidandolo all’eterno oblio del tasto canc. Continue reading

Buonasera, France’

Ho atteso un po’ prima di scrivere qualcosa sul papa Francesco: esattamente un mese. Un’attesa che ha svolto precipua funzione catartica, depurandomi da quell’odioso oceano di miele avariato che la quasi unanimità della gente ha riversato addosso a Jorge Mario Bergoglio; perché avariato? Perché custodito nella stessa carriola in cui erano convogliate quelle palate di fango – nell’ordine delle tonnellate – il cui destinatario risponde al nome di Joseph Ratzinger. Continue reading

Costanza. Perchè ho scelto lei

Zompettando qua e là in rete capita con altissima frequenza di incappare in siti che con fare civettuolo spandono consigli su come acquisire un buon modus cogitandi o agendi che permetta di farsi strada nello studio e nella remota – inagguantabile per molti – possibilità di trovare un lavoro. Continue reading